Skip to content

1 Giugno, 2020

Agile Manufacturing, Ramp-Up, OEE, IoT, Productivity

Quali sono le 5 sfide principali della produzione di oggi?

Janne Kivinen, MMS Product Manager
Written by Janne Kivinen, MMS Product Manager

I produttori odierni dell’industria del taglio dei metalli devono affrontare numerose sfide. Sulla base delle conversazioni che ho condotto con miei colleghi e centinaia di produttori di tutto il mondo – dai subappaltatori a conduzione familiare alle grandi imprese aerospaziali – gli aspetti essenziali possono essere riassunti nei cinque seguenti temi. Questo post del blog sarà seguito da una seconda parte in cui verrà discusso come gestire queste sfide.

 

Sfida di produzione n. 1: accorciare i cicli di vita del prodotto (aumentandone il livello di personalizzazione)

I prodotti industriali sono sempre più personalizzati. Di conseguenza sono presenti più modelli e versioni di ogni prodotto, rendendo più breve il ciclo di vita di alcuni articoli di produzione. Si potrebbe dire che l’orologio del business oggi va più veloce che mai. Per avere un’idea della portata, prendiamo un esempio che tutti conoscono, cioè le auto Mercedes Benz, che coinvolgono numerosi produttori industriali nei rispettivi livelli Tier 1-3. Negli anni ’80 non esistevano più di 10 diverse varianti di modello; un numero che da allora è salito a circa quota 30 nel 2019. Lo stesso fenomeno si sta verificando con valvole, compressori, macchine utensili, trapani e altri tipi di prodotti industriali. E proprio come per le auto Mercedes, il motore della personalizzazione dei prodotti industriali risiede nella crescente richiesta da parte dei clienti di soluzioni applicative più specifiche e di nicchia. Per i produttori di metallo, questo significa che l’introduzione di nuovi pezzi nell’attuale processo di produzione deve essere facile ed economicamente fattibile, il che si riduce a due domande:

  1. I processi e i sistemi esistenti possono essere utilizzati per le new entry?
  2. Il nuovo prodotto può essere introdotto senza intralciare la produzione attuale?

Il primo quesito è legato alla versatilità del processo di produzione e delle attrezzature, soprattutto per quanto riguarda le configurazioni, l’attrezzaggio e la gestione degli utensili, mentre il secondo richiede buone funzionalità di preparazione offline, come la programmazione NC all’occorrenza  assistita da CAM e la simulazione della produzione.

 

Sfida di produzione n. 2: la richiesta di tempi di consegna più brevi associata a un orizzonte di pianificazione ridotto

Questo punto riguarda soprattutto le aziende subappaltatrici (job shop). Molti produttori non sanno cosa produrranno il mese prossimo, figuriamoci tra sei mesi. Nel peggiore dei casi, l’orizzonte di pianificazione può essere inferiore a due settimane!

Se si considerano le catene del valore dei beni industriali, anche qui si può notare che i modelli LEAN basati sui paradigmi di produzione di tipo pull mettono sotto pressione l’intera catena del valore. Inoltre, per poter soddisfare immediatamente le esigenze del cliente, la tendenza generale si sta spostando anche verso tempi di consegna più brevi, che non contemplano un periodo di sei mesi. Anche i produttori non OEM devono affrontare questa sfida, poiché la capacità di prevedere la domanda è un’impresa piuttosto difficile e ambigua.

In linea di massima i produttori hanno combattuto questo problema producendo articoli da immagazzinare, ma questo ci conduce alla prossima sfida.

 

Sfida di produzione n. 3: esigenza di ridurre il capitale immobilizzato in magazzino

Le giacenze di magazzino sono sempre un rischio, poiché vincolano il capitale, ostacolando così l’efficienza e l’ammontare del fatturato. Nessuna azienda può essere assolutamente certa che la domanda riguarderà tutti gli articoli a magazzino. I rischi tecnici da considerare sono le revisioni e i cicli di vita più brevi dei prodotti, che rendono le giacenze potenzialmente obsolete. E soprattutto, ogni euro, dollaro o yuan investito in merce in stock non produce nulla. Tuttavia, la presenza di ridotte giacenze di magazzino causa un problema nel rispondere a tempi di consegna sempre più ridotti.

 

Sfida di produzione n. 4: carenza di manodopera

Attualmente molti produttori devono ovviare alla carenza di manodopera qualificata in fase di produzione. Questo riguarda soprattutto gli operatori di macchine e gli ingegneri di produzione, come i programmatori NC e gli ingegneri di metodo. La carenza di manodopera può essere il fattore chiave per prevenire la crescita, ed è proprio in questa sfida che nessuno ne esce vincitore. Questa problematica non viene di certo semplificata se si considerano le tre sfide produttive già delineate: una quantità crescente delle varianti di prodotto, associata a orizzonti di pianificazione più brevi e alla pressione per ridurre le dimensioni delle scorte, si traduce generalmente in un aumento delle operazioni di allestimento, di pianificazione della produzione e di ingegneria dei metodi negli stabilimenti.

 

Sfida di produzione n. 5: implementazione della produzione basata sui dati

Si parla molto dell’internet delle cose (IoT) e della digitalizzazione. Si dice che questi megatrend forniscano un valore incalcolabile all’industria manifatturiera – e questo come è possibile? Come può un produttore avere accesso a questo valore? Nella discussione odierna, incentrata sull’internet delle cose e sull’industria 4.0, non è facile capire quali siano i primi passi intelligenti per un’azienda manifatturiera che cerca di utilizzare per la produzione un approccio basato maggiormente sui dati.

 

Esiste una via d’uscita?

Risolvere queste cinque sfide non è facile – è più che altro una storia senza fine. Sicuramente continueranno a essere richiesti tempi di consegna sempre più brevi e il livello di personalizzazione del prodotto di certo non scenderà. Sarebbe quindi più opportuno concentrarsi maggiormente su come gestire le sfide piuttosto che su come tentare di eliminarle invano. Nel mio prossimo post vi presenterò degli approcci su come farlo.

Per quelli di voi che sono impazienti di avere subito delle risposte, le soluzioni sono da ricercare intorno a noi:

  • Automazione di macchine e dispositivi
  • Integrazione nel sistema dei dati di produzione
  • Sofisticato software di pianificazione, esecuzione e analisi della produzione

 

Soluzioni per le 5 sfide chiave della produzione